Ritiro e accoglienza

Cosa fare quando muore un animale domestico?

La soluzione migliore è affidarsi a noi previo appuntamento telefonico al numero 051870518, nei nostri orari di apertura dalle 8 alle 20.
Se richiesto, provvediamo al ritiro salme presso l’abitazione o presso cliniche o ambulatori veterinari entro 8 ore dalla chiamata.

Vita Nova Cremazioni è specializzata in smaltimento salme e carcasse animali. Si occupa dello smaltimento secondo le norme di legge e di tutte le pratiche burocratiche, soprattutto quando gli animali devono essere soggetti a cremazione.

In base alle normative, gli animali che muoiono per malattie devono essere cremati in appositi impianti autorizzati, con la possibilità del proprietario di assistere all’operazione e ricevere le ceneri, che comunque non possono essere disperse nell’ambiente. 

Procedure da seguire

Chi si trova a dover affrontare la morte del proprio amico a quattro zampe, deve occuparsi della sua sepoltura o smaltimento, seguendo delle precise indicazioni imposti dalla legge.

Quando muore il tuo cane è necessario chiamare o portarlo direttamente presso un veterinario che certifichi ufficialmente la morte. Se si tratta di un cane dotato di microchip su cui è registrata la sua identità, il veterinario dovrà constatarne il decesso e rilasciare un certificato di decesso.
Quest’ultimo deve essere consegnato all’Usl entro massimo 15 giorni, in modo che venga cancellato dall’anagrafe canina.
Se il cane muore presso un ambulatorio veterinario, deve essere quest’ultimo a effettuare la comunicazione all’ufficio veterinario dell’Usl e contattare una società che si occupa del trasporto e della cremazione.

 

Norme e sanzioni

Le attività di smaltimento animali morti sono regolate dalla legge comunitaria 1069/2009, la quale indica precise regole per quanto riguarda la raccolta, il trasferimento e lo stoccaggio. In particolare, il furgone che utilizziamo per gli spostamenti è debitamente attrezzato ed autorizzato ai sensi del regolamento CEE/UE n° 1069 del 21/10/2009. Il nostro personale specializzato è dotato delle attrezzature necessarie e si prenderà cura della salma e del suo trasporto.

Il mancato rispetto di tale obbligo comporta il pagamento di sanzioni amministrative comprese tra gli € 8.000 e i € 28.000.
Norme dettagliate esistono anche per quanto riguarda le spoglie di animali domestici, che devono essere cremati seguendo specifiche modalità.
Per evitare sanzioni, è importante affidare lo smaltimento delle carcasse a esperti e professionisti che operano nel massimo rispetto dell’animale e della legge.

Perché scegliere Vita Nova

Il servizio di Vita Nova si rivolge a privati cittadini, aziende agricole, enti pubblici, canili e veterinari, che devono smaltire le salme degli animali e non vogliono ricorrere alla sepoltura in casa.
Vita Nova mette a disposizione la sua professionalità ed esperienza per il recupero delle carcasse di animali defunti. Provvediamo al ritiro entro 8 ore e ad ogni altro intervento utile per il suo smaltimento.

Cosa fare quando muore un animale domestico?

La soluzione migliore è affidarsi a noi previo appuntamento telefonico al numero 051870518, nei nostri orari di apertura dalle 8 alle 20.
Se richiesto, provvediamo al ritiro della salma dell’animali presso l’abitazione o presso cliniche o ambulatori veterinari entro 8 ore dalla chiamata.

Vita Nova Cremazioni è specializzata in smaltimento salme e carcasse animali. Si occupa dello smaltimento secondo le norme di legge e di tutte le pratiche burocratiche, soprattutto quando gli animali devono essere soggetti a cremazione.

In base alle normative, gli animali che muoiono per malattie devono essere cremati in appositi impianti autorizzati, con la possibilità del proprietario di assistere all’operazione e ricevere le ceneri, che comunque non possono essere disperse nell’ambiente. 

Procedure da seguire

Chi si trova a dover affrontare la morte del proprio amico a quattro zampe, deve occuparsi della sua sepoltura o smaltimento, seguendo delle precise indicazioni imposti dalla legge.

Quando muore il tuo cane è necessario chiamare o portarlo direttamente presso un veterinario che certifichi ufficialmente la morte. Se si tratta di un cane dotato di microchip su cui è registrata la sua identità, il veterinario dovrà constatarne il decesso e rilasciare un certificato di decesso.
Quest’ultimo deve essere consegnato all’Usl entro massimo 15 giorni, in modo che venga cancellato dall’anagrafe canina.
Se il cane muore presso un ambulatorio veterinario, deve essere quest’ultimo a effettuare la comunicazione all’ufficio veterinario dell’Usl e contattare una società che si occupa del trasporto e della cremazione.

 

Norme e sanzioni

Le attività di smaltimento animali morti sono regolate dalla legge comunitaria 1069/2009, la quale indica precise regole per quanto riguarda la raccolta, il trasferimento e lo stoccaggio. In particolare, il furgone che utilizziamo per gli spostamenti è debitamente attrezzato ed autorizzato ai sensi del regolamento CEE/UE n° 1069 del 21/10/2009. Il nostro personale specializzato è dotato delle attrezzature necessarie e si prenderà cura della salma e del suo trasporto.

Il mancato rispetto di tale obbligo comporta il pagamento di sanzioni amministrative comprese tra gli € 8.000 e i € 28.000.
Norme dettagliate esistono anche per quanto riguarda le spoglie di animali domestici, che devono essere cremati seguendo specifiche modalità.
Per evitare sanzioni, è importante affidare lo smaltimento delle carcasse a esperti e professionisti che operano nel massimo rispetto dell’animale e della legge.

Perché scegliere Vita Nova

Il servizio di Vita Nova si rivolge a privati cittadini, aziende agricole, enti pubblici, canili e veterinari, che devono smaltire le salme degli animali e non vogliono ricorrere alla sepoltura in casa.
Vita Nova mette a disposizione la sua professionalità ed esperienza per il recupero delle carcasse di animali defunti. Provvediamo al ritiro entro 8 ore e ad ogni altro intervento utile per il suo smaltimento.