Tassidermia

Cos’è la tassidermia 

La tassidermia, più comunemente conosciuta come imbalsamazione, è la moderna disciplina usata per preservare corpi di animali dopo la loro morte.

Con questa tecnica, si utilizza solo la pelle, che viene appositamente preparata, pulita e conciata per essere successivamente adattata su di un manichino di poliuretano. Di fatto questo materiale consente di realizzare una vera e propria scultura dell’anatomia dell’animale e di riprodurre le forme e le movenze di quando era in vita.

Durante le fasi della tassidermia, il preparatore naturalista (tassidermista) utilizza il corpo dell’animale come modello da cui prendere spunto per la realizzazione della scultura anatomica del soggetto in lavorazione. 

Vita Nova si avvale della collaborazione di professionisti esperti e preparati che svolgono lavori a regola d’arte.

Animali selvatici e animali domestici

La tassidermia può essere eseguita sia su animali selvatici che su animali domestici

Quando si prepara un animale selvatico, che sia un cervo o un cinghiale, si segue un canone più classico. Si utilizza un modello anatomico standard a cui viene applicata la pelle. Si procede donando all’animale il massimo del suo splendore ma ci si attiene alle caratteristiche generali della specie.

Al contrario, chi decide di intraprendere questo percorso con il proprio adorato amico, ha in genere aspettative molto alte. Rispetto all’animale selvatico, l’animale domestico rievoca un ricordo preciso e intimo. Agli animali domestici infatti occorre dare un’anima, un’espressione particolare. In questo caso si cerca di lavorare molto sulle peculiarità, sulle movenze e sull’espressione, dimostrando grande sensibilità ai dettagli.